Come liberarsi dall'ansia?

Come superare gli stati d'ansia con la meditazione japa e il respiro (pranayama)

In particolari momenti della vita può succedere che emozioni spiacevoli come l’ansia e la paura prendano il sopravvento dentro di noi. La società non ci aiuta certo a stare tranquilli, i mass media ci bombardano ogni giorno di notizie negative che accrescono sempre più un senso di incertezza e insicurezza. Così è facile cadere in stati di ansia e vivere costantemente nella preoccupazione per il futuro, per quello che succederà a noi, al nostro lavoro, ai nostri cari, ecc. Mille dubbi e domande affollano la nostra mente e non trovano risposta. E’ la paura del futuro che crea l’ansia. Quando lo stato d’ansia è eccessivo si entra in un vero e proprio disturbo d’ansia, che crea notevole sofferenza e può rendere una persona incapace di affrontare anche le più comuni situazioni.

Per chi soffre d’ansia c’è un insieme di pratiche yogiche di respiro e meditazione con i mantra che aiutano a ridurre i pensieri negativi, a rassicurarci e a tranquillizzarci.

Il primo aspetto molto importante su cui lavorare è il RESPIRO. E’ ormai ampiamente dimostrato da numerosi studi scientifici che c’è una stretta correlazione tra mente, respiro ed emozioni. L’interrelazione è a doppio senso: come il nostro stato d’animo influisce sul nostro modo di respirare, così il nostro respiro influenza il nostro umore. Una persona arrabbiata o in ansia ha generalmente un respiro corto, toracico e un po’ affannoso, mentre una persona calma e serena solitamente respira in modo lento e profondo, con la pancia.

Migliorare il proprio modo di respirare è quindi molto importante perché ci dà la possibilità di cambiare il nostro stato d’animo e ritrovare calma e serenità. Ci sono in particolare tre esercizi di respiro per ridurre l’ansia, calmare i nervi e la mente:

  • Respiro addominale
  • Bhramari pranayama
  • Respiro Ujiay

Oltre a queste pratiche respiratorie, per ridurre l’ansia è utilissima la meditazione japa, ovvero la recitazione di mantra. Ci sono mantra specifici, corti, semplici, ma molto potenti che sono particolarmente adatti: i mantra seme (bjia sounds). 

I mantra seme sono i mantra più potenti e fortunatamente anche i più facili perché sono composti da semplici sillabe, cioè poche lettere. Sono molto efficaci perché agiscono sui Chakra, le nadi (canali energetici) e vanno molto nel profondo, fino al DNA, sciogliendo memorie cellulari limitanti e attivando forze interiori che influiscono su corpo, mente e coscienza.

E’ opportuno sapere come e quando recitare questi mantra, affinchè i mantra siano efficaci, altrimenti si rischia solo di perdere tempo inutilmente. Bisogna infatti imparare come meditare con i mantra in modo corretto, non solo a livello tecnico (postura, respiro, pronuncia, tono, velocità, tempo, numero di ripetizioni, ecc.), ma anche curando l’attitudine, l’intenzione e la concentrazione. 

La meditazione coi mantra è apparentemente semplice, ma è opportuno conoscerne i segreti per ottenere i risultati sperati

Federica Gorni

© tutti i diritti riservati

Vuoi imparare le pratiche e gli esercizi utili per ridurre l'ansia?

Acquista la lezione specifica contro l'ansia oppure il corso contro l'ansia e lo stress

 

 

 

Logo Mantra Yoga Centre Bologna
Mantra Yoga Centre, Bologna (BO), Via Treviso 9/a - 40139
[email protected] - 339-54.61.755